eTraduzioni Studio Forenix

STUDIO FORENIX partecipa alla Oxford National Conference 2014

oxford national conference 2014.jpg

Ogni anno, l’Oxford University Press organizza un importante incontro rivolto a tutti gli insegnanti di inglese delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Si tratta di una giornata di aggiornamento per gli insegnanti, che verranno informati sulle nuove opportunità e tecnologie disponibili per l’insegnamento dell’inglese come lingua straniera.

Il prestigio dell’ente organizzatore, nonché l’interesse dei temi trattati e l’autorevolezza dei relatori hanno fatto dell’Oxford National Conference un evento che di anno in anno diventa sempre più importante.

I temi trattati all’interno della giornata di aggiornamento si focalizzano soprattutto sulle innovazioni tecnologiche nell’insegnamento e sui cambiamenti che queste stanno apportando pian piano all’insegnamento tradizionale, portandolo sempre di più a diventare un metodo di insegnamento personalizzato sulla base delle esigenze di ogni singolo studente.

M-learning
Uno dei temi della conferenza di quest’anno, infatti, è l’m-learning, che sta per mobile learning, ovvero apprendimento attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili come ad esempio cellulari e tablet.

A differenza dell’e-learning, che presuppone necessariamente l’utilizzo del computer, quindi obbliga anche a limitare l’utilizzo soltanto in alcuni momenti e in determinate condizioni, l’m-learning non presuppone nessun vincolo. Si può avere accesso al corso di lingue in qualsiasi momento e, ad esempio, utilizzare i tempi morti durante una lunga coda per dedicarsi allo studio della lingua o approfondire un argomento in particolare.

L’m-learning, infatti, sfrutta tutte le potenzialità della rete e permette di disporre di materiali di studio, podcast delle lezioni, riviste di settore e molto altro ancora in qualsiasi luogo e momento. In questo modo, lo studente è svincolato dall’approccio tradizionale e incentivato ad utilizzare tutti gli apparecchi tecnologici che già usa quotidianamente anche per favorire l’apprendimento dell’inglese.

Piattaforme di apprendimento
Strettamente correlato all’m-learning è il tema delle piattaforme di apprendimento, ovvero dei complessi sistemi software che servono ad organizzare tutto il percorso formativo alla base dell’insegnamento dell’inglese. Questo sistema software, infatti, viene utilizzato praticamente per ogni attività riguardante il corso di lingua inglese: per le iscrizioni degli studenti, per la distribuzione dei corsi in modalità e-learning, per il tracciamento delle attività svolte, per effettuare test, per favorire il dialogo tra insegnanti e studenti. Si tratta di un sistema innovativo, che svincola il rapporto insegnante-alunno dalla classe fisica nella quale si svolgono le lezioni e dà modo ad entrambe le parti di creare un approccio personalizzato all’apprendimento dell’inglese.

Lettura estensiva
Un altro metodo per personalizzare l’insegnamento e venire incontro alle singole preferenze di ogni studente, motivandolo quindi ad approfondire lo studio dell’inglese e a migliorarsi continuamente, è quello della lettura estensiva. Questo particolare metodo di apprendimento si basa sulla lettura da parte dello studente di materiale in lingua che riguardi uno o più argomenti di sua scelta. Alla base di questo metodo, ovviamente c’è un’offerta di letture molto diversificate per argomenti e livelli di difficoltà e ogni studente è libero di scegliere il testo che più lo interessa.

La difficoltà dei testi è organizzata in vari livelli via via crescenti, a partire da un utilizzo di circa 250 parole di base fino ad arrivare a testi sempre più complessi. Lo scopo non è quello di comprendere ogni singolo termine e soffermarsi a consultare un dizionario nel caso in cui non si conosca, quanto piuttosto quello di leggere velocemente il testo e capire il concetto generale anziché i singoli termini. In questo modo si incentiva un nuovo tipo di apprendimento, che ha alla base degli studenti motivati ed interessati dall’argomento trattato, dal momento che il testo è di loro scelta.

Immersione linguistica
Il passo successivo, nelle nuove metodologie illustrate all’Oxford National Conference, è la creazione di programmi di immersione linguistica, ovvero di programmi di studio che prevedano l’utilizzo dell’inglese come lingua funzionale all’apprendimento di altre materie.

In altre parole, il programma di una o più discipline viene trattato completamente in inglese, rendendo così il corso doppiamente efficace: gli studenti, infatti, impareranno sia la materia oggetto di studio (che può essere scienze, storia, geografia o una materia più specificamente appartenente ad un preciso corso di studi), ma allo stesso tempo perfezioneranno anche la propria conoscenza dell’inglese, dal momento che le lezioni, i testi e le verifiche si terranno in questa lingua.

Bisogni educativi speciali
Infine, nel corso dell’Oxford National Conference 2014, verrà trattato anche l’argomento dell’insegnamento dell’inglese per tutti gli studenti che presentino dei bisogni educativi speciali.

Si tratta di alunni che hanno bisogno di particolare attenzione da parte dell’insegnante, a volte semplicemente attraverso una serie di delicatezze e attenzioni psicologiche altre volte attraverso l’istituzione di programmi speciali.

Le motivazioni alla base di queste particolari esigenze sono sia correlate a particolari problemi di salute, fisici o motori, ma sono rivolte anche ad alunni con disturbi dell’apprendimento o che hanno problemi soltanto perché sono stranieri: per tutte queste categorie speciali di studenti vengono studiati dei particolari programmi per l’apprendimento dell’inglese sulla base delle difficoltà di ognuno.

Le tematiche trattate nella conferenza, come abbiamo visto, coprono il campo dell’insegnamento a 360° e non si limitano alle lezioni in aula ma estendono l’insegnamento dell’inglese praticamente ad ogni momento della giornata, rendendolo davvero moderno e motivante per gli studenti.

Gli insegnanti che sapranno mettere in atto queste nuove strategie potranno avvalersi di strumenti davvero all’avanguardia e potranno coinvolgere i propri studenti ad un livello mai raggiunto prima: gli insegnanti di Studio Forenix, come ogni anno, parteciperanno a questo importante corso di aggiornamento per imparare come sfruttare al meglio tutte le nuove opportunità e tecnologie per l’insegnamento dell’inglese come lingua straniera e creare dei corsi di inglese che permettano ai nostri studenti di trarne il massimo profitto con un pizzico di divertimento.


I nostri contatti:

Il nostro indirizzo:

   Via C. Rezzonico, 26A
   (fronte Tribunale di Padova)
   35131 PADOVA
   ITALIA

Telefoni:

   +39 049.616268
   +39 327.0870685
   +39 389.5595210

Fax:

   +39 049.616268

Email:

   info@studioforenix.com

Latest News:



Copyright © 2014-2018 eTraduzioni.it