eTraduzioni Studio Forenix

Legalizzazione Documenti al Consolato Thailandia

legalizzazione documenti al consolato thailandia.jpg

Può accadere in molte occasioni diverse di avere l’esigenza di dover legalizzare un documento italiano, ovvero rilasciato dal Governo Italiano, per la Thailandia, dal momento che questa nazione ha un’importanza tutt’altro che secondaria a livello internazionale, soprattutto dal punto di vista turistico, e in questi casi è sicuramente un buon consiglio quello di affidarsi ad un’agenzia specializzata quale Studio Forenix.

Studio Forenix è un’azienda che si occupa a 360 gradi di servizi di traduzione e di interpretariato, e che vanta notevole esperienza nell’ambito della legalizzazione di documenti.
La legalizzazione, come noto, è quel processo attraverso cui un documento diviene giuridicamente valido in una nazione differente rispetto a quella in cui è stato emesso, e affinché ciò sia possibile è necessario che il documento sia sottoposto non soltanto ad una traduzione di livello professionale, ma anche a dei precisi step burocratici che possono coinvolgere diversi enti.

Se si intende legalizzare un documento per la Thailandia, affidandosi a Studio Forenix non bisogna provvedere assolutamente a nulla: l’agenzia, infatti, può occuparsi del servizio in modo completo, eseguendo sia il lavoro prettamente tecnico, ovvero la traduzione, che quello amministrativo.

Vediamo in che modo la legge prevede che un documento rilasciato dal Governo Italiano possa acquisire piena validità giuridica in Thailandia, e soprattutto come è solita muoversi l’agenzia Studio Forenix per offrire ad ogni cliente un servizio efficiente e professionale.

Traduzione e legalizzazione consolare documenti per l’estero
Se ci si chiede come si può eseguire la legalizzazione di documenti per l’estero è utile fare una precisazione di carattere preliminare.

Nel 1961, nei Paesi Bassi, fu firmata la cosiddetta Convenzione dell’Aja, un accordo internazionale cui hanno originariamente aderito diversi paesi, sia comunitari che non, e il gruppo di nazioni ratificanti è cresciuto in modo costante nel corso degli anni.

L’obiettivo della Convenzione dell’Aja era quello di rendere più snelli i processi burocratici necessari per legalizzare i documenti, per tale motivo questo accordo ha previsto una modalità di legalizzazione di documenti particolarmente agevole e rapida, la quale ha escluso il coinvolgimento dei consolati.

Nello specifico, la Convenzione dell’Aja ha reso possibile la legalizzazione di documenti tramite un nuovo istituto giuridico, la cosiddetta apostilla, una certificazione finalizzata alla legalizzazione che non rende necessario il coinvolgimento di alcun consolato.

Per tutte le nazioni che hanno scelto di non ratificare la Convenzione dell’Aja, tra le quali vi è anche la Thailandia, l’unica legalizzazione possibile rimane quella tradizionale, ovvero appunto la legalizzazione consolare.

Documenti italiani da inviare in Thailandia
Se ci si chiede come può essere effettuata la legalizzazione per la Thailandia di un documento rilasciato dal Governo Italiano, il primo step da effettuare è ovviamente la traduzione del suo testo.
Per l’effettuazione di quest’operazione è strettamente necessario interpellare un traduttore italiano-thailandese regolarmente iscritto all’albo: solo i traduttori professionisti, infatti, possono effettuare il passaggio successivo, ovvero la cosiddetta asseverazione.

L’asseverazione di un documento corrisponde sostanzialmente al giuramento di cui è protagonista il traduttore: dal punto di vista giuridico l’asseverazione conferisce al traduttore piena responsabilità circa il lavoro che ha eseguito, esonerando allo stesso tempo il titolare del documento da qualsiasi distorsione di significato.

Quando l’asseverazione è stata portata a termine con successo si può passare allo step successivo, il quale prevede il coinvolgimento della Procura della Repubblica.

L’ultimo step necessario per completare la legalizzazione è, come detto, il coinvolgimento diretto di un consolato, in questo caso in un consolato thailandese presente sul territorio italiano: se questo ente si esprime positivamente vidimando con il proprio timbro il documento e la sua rispettiva traduzione, il documento in questione può essere adoperato con totale validità giuridica in Thailandia.

Legalizzazione documenti italiani presso il consolato della Thailandia
La legalizzazione di tipo consolare, dunque quella necessaria per la Thailandia, non è certamente tra le più agevoli, tuttavia scegliendo un’agenzia specializzata quale Studio Forenix non bisognerà badare ad alcun aspetto burocratico.

Studio Forenix infatti, non appena prende in carico una commessa da parte di un privato o di un’azienda, assegna immediatamente il lavoro di traduzione ad un traduttore del suo team, valutandone attentamente non solo le esperienze professionali, ma anche il profilo culturale.
Appena il traduttore ha portato a termine il suo intervento tecnico provvede subito all’asseverazione del documento, e in tempi ristretti Studio Forenix esegue la legalizzazione presso la Procura della Repubblica e per ultimo presso il consolato thailandese in Italia.

Studio Forenix rappresenta una scelta di altissima affidabilità anche per chi intende assicurarsi un documento legalizzato per la Thailandia in tempi molto celeri: questa azienda, infatti, nel corso degli anni ha perfezionato costantemente l’efficienza dei suoi servizi, e la tempestività dei medesimi è ulteriormente accentuata dai rapporti professionali molto solidi che l’agenzia ha instaurato con i consolati e con tutti gli altri enti pubblici che vengono chiamati in causa nei processi di legalizzazione.


I nostri contatti:

Il nostro indirizzo:

   Via N.Tommaseo, 72
   (fronte Tribunale di Padova)
   35131 PADOVA
   ITALIA

Telefoni:

   +39 049.616268
   +39 327.0870685
   +39 389.5595210

Fax:

   +39 049.616268

Email:

   info@studioforenix.com

Latest News:



Copyright © 2014-2015 eTraduzioni.it