eTraduzioni Studio Forenix

BANGLADESH: Traduzioni, Asseverazioni e Legalizzazioni

bangladesh traduzioni, asseverazioni, legalizzazioni.jpg

Situato lungo la costa settentrionale del Golfo del Bengala, il Bangladesh è uno stato asiatico che confina con l’India e con la Birmania. Il suo territorio è quasi completamente pianeggiante e attraversato da grandi fiumi quali il Gange e il Brahmaputra-Jumuna, che spesso straripano provocando inondazioni. È il paese più popolato del mondo: sul suo territorio vivono circa 161 milioni di persone, per una densità di popolazione pari a 1.119 persone per chilometro quadrato.

Il 21 febbraio, in Bangladesh, si celebra la Giornata della Lingua Madre, molto sentita da tutti i bengalesi e che ricorda il 21 febbraio del 1952, giorno in cui diversi studenti dell’università di Dacca furono uccisi dalla polizia pakistana perché protestavano affinché il bengalese fosse riconosciuto come lingua ufficiale. Quella giornata segnò l’inizio di una lunga lotta per l’indipendenza, terminata solo nel 1971 quando venne costituito ufficialmente lo stato del Bangladesh.

Qui, ancora oggi, molte donne indossano il sari, il tipico indumento femminile orientale realizzato con coloratissime stoffe, e diffusa è anche la Salwar Kamiz, tradizionale abito dal taglio simile a una camicia, lunga fino al ginocchio e da portare con uno scialle chiamato Dupatta.

Molto saporita è la tradizione culinaria bengalese, che comprende soprattutto piatti a base di riso e carne di pollo, conditi con il curry o altre spezie tanto care agli asiatici. Non a caso, il piatto nazionale del Bangladesh è il chicken biriani, un piatto composto da riso e pollo e insaporito con spezie di ogni genere.

Terra curiosa anche dal punto di vista culturale: le numerose tradizioni orientali sono influenzate dagli Stati asiatici con cui confina, la sua ricchezza negli usi e costumi pertanto, è il risultato di diverse combinazioni locali. Per questo motivo la sua identità assomiglia a un collage curioso e che attrae molti anni diversi turisti, provenienti da parti del mondo diverse.

Lingue parlate a Bangladesh
Lingua ufficiale del Bangladesh è la lingua bengalese. Si tratta di un idioma indoeuropeo della famiglia indoiraniana, parlato da un totale di 207 milioni di persone in tutto il mondo, di cui 120 residenti nel Bangladesh. Sul territorio nazionale, sopravvivono numerosi dialetti di origine dravidica come il kurukh, parlato soprattutto nel nord del paese e da 2.100.000 di persone residenti in Bangladesh, India, Buthan e Nepal. Sono molti i bengalesi a conoscere l’inglese, lingua utilizzata soprattutto dai mass media e nelle università.

Traduzioni ufficiali dei documenti bengalesi per l’uso in Italia
Se un cittadino bengalese volesse trasferirsi in Italia, avrebbe necessariamente bisogno di utilizzare dei documenti emessi nel suo Paese d’origine.

La legge stabilisce alcuni passaggi burocratici che, se affrontati correttamente, rendono valido un documento bengalese In Italia.

Dato che il Bangladesh non ha sottoscritto la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre del 1961, non può affidarsi al sistema delle apostille ma, al contrario, deve rivolgersi al Ministero degli Esteri per far legalizzare il suo documento e poi richiederne la sovralegalizzazione del console italiano in Bangladesh.

Poi, il documento dovrà essere tradotto dal bengalese all’italiano e questa traduzione dovrà essere asseverata in tribunale.

Il trattato a cui hanno aderito diversi Paesi, appunto la Convenzione dell’Aja, ha permesso la sostituzione del sistema consolare mediante l’apposizione delle apostille, molto più semplici e gestibili dal punto di vista burocratico. Il Bangladesh non avendo aderito, ha ancora dei vecchi sistemi per cui gli imprevisti possono essere più frequenti.

I traduttori dello STUDIO FORENIX possono aiutare tutti coloro che avessero bisogno di aiuto nell’affrontare questo lungo iter, poiché in Italia avviene spesso che non vengano accettate traduzioni svolte all’estero in più, lo staff dello STUDIO FORENIX non solo è autorizzato dal tribunale ma è anche ufficialmente riconosciuto e per la maggior parte formato da personalità madrelingua, utili per moltissimi supporti oltre al fine dell’ufficializzazione dei documenti.

Traduzioni ufficiali dei documenti italiani per l’uso in Bangladesh
Anche un documento italiano destinato ad essere utilizzato in Bangladesh dovrà affrontare alcuni passaggi burocratici che lo porteranno ad acquisire validità anche in terra straniera.

Dopo la legalizzazione, il documento dovrà essere tradotto dall’italiano al bengalese e la sua traduzione dovrà essere asseverata e poi legalizzata dal Procuratore della Repubblica.

Poi, passerà nelle mani del console bengalese in Italia che lo sovralegalizzerà, rendendolo utilizzabile a tutti gli effetti.

Lo svolgimento di tutti queste operazioni può sembrare lungo e complicato. Tuttavia, con l’aiuto di alcuni professionisti come quelli dello STUDIO FORENIX, il procedimento sembrerà più agevole e meno difficile da affrontare.

I prezzi modici e la realtà qualitativamente alta che lo STUDIO FORENIX propone a tutti i suoi clienti, lo porta ad essere uno dei capi saldi nel mercato delle traduzioni e delle relative commissioni per i documenti da o per il Bangladesh.

Per imparare una lingua straniera, avvalersi della guida di insegnanti preparati e bilingue è fondamentale. Ecco perché tutti i docenti dello STUDIO FORENIX sono madrelingua e possiedono competenze nell’insegnamento.

Sia che si scelga di seguire lezioni individuali sia che si preferisca frequentare le lezioni collettive, i prezzi sono accessibili e i risultati sono garantiti.


I nostri contatti:

Il nostro indirizzo:

   Via C. Rezzonico, 26A
   (fronte Tribunale di Padova)
   35131 PADOVA
   ITALIA

Telefoni:

   +39 049.616268
   +39 327.0870685
   +39 389.5595210

Fax:

   +39 049.616268

Email:

   info@studioforenix.com

Latest News:



Copyright © 2014-2018 eTraduzioni.it